Home
Chi sono
Naturopatia
Massaggi
Floriterapia
Reiki
Contatti
Link utili
 


img509
shiro












ayurveda-donna
































 

Ayurverda è un termine sanscrito che letteralmente significa” "Scienza della Vita".

“Ayu” significa Vita e “Veda” significa Scienza o Conoscenza.

Nata dalla tradizione indiana circa 5000 anni fa l'’Ayurveda non è solo una scienza, è una filosofia di Vita, si occupa del mantenimento, miglioramento e prolungamento della vita.

Accoglie il concetto vedico che il Microcosmo, cioè l'’uomo e il Macrocosmo, cioè l'’Universo sono identici e che l'’uomo è la miniatura della Natura, per cui essa si occupa anche dell'’evoluzione e della creazione dell’ universo. I rishi, cioè i veggenti indiani, percepivano il mondo in base ai cinque elementi che a loro volta creano tre energie vitali, o dosha. Ogni dosha è l'’insieme di due elementi che promuovono tutti i processi psicologici e fisiologici del corpo e della mente. Sono forze dinamiche che determinano la crescita o il deterioramento del corpo. Ogni caratteristica fisica, mentale e tendenza emotiva risponde ai tre dosha: Vata, Pitta, Khapha.

Vata è legato agli elementi etere, aria, Pitta a fuoco e acqua, Kapha ad acqua e terra. L'’equilibrio fra loro permette all'’uomo di vivere in salute, lo squilibrio tra loro genera la malattia.


COSTITUZIONI AYURVEDICHE

Il trattamento Ayurvedico si basa sulle costituzioni individuali. L'’Ayurveda non vede la malattia come un fatto a sè, ma la considera come uno squilibrio nella costituzione, pertanto la prima cosa da stabilire prima di effettuare un massaggio è la costituzione di appartenenza chiamata Prakriti.

 

Vata
L'’individuo dominato da questo elemento è generalmente estroverso, dorme poco, cammina con passo veloce e di solito parla troppo.

Aspetto fisico: statura fuori del comune sia per altezza che per bassezza, struttura magra con ossatura nodosa. La pelle risponde all’elemento aria/etere, è secca, arida e fredda. I capelli sono secchi, fragili, di colore neri oppure castani. I denti si presentano irregolari, tendenti alla carie con gengive sottili. Gli occhi sono piccoli, di colore marrone. L'’appetito, la sete e la sudorazione sono variabili. Il sonno è scarso e interrotto.

Atteggiamento psicologico: la mente è costantemente attiva, ma ha cattiva memoria. Il temperamento emotivo è imprevedibile, ansioso e insicuro. I sogni sono paurosi.

Tendenza alle malattie: tutte le malattie del sistema nervoso, insonnia, artrite e le malattie della tarda età.

 

Pitta

L'’individuo dominato da questo elemento ha un carattere facilmente infiammabile e avverte la necessità di affermare la propria opinione senza curarsi troppo degli altri. Ama conquistare il proprio posto nella società lavorando molto per ottenerlo.

Aspetto fisico: struttura fisica e peso corporeo medio , la pelle si presenta morbida, untuosa, tiepida, di colore

giallognolo. I capelli sono soffici, unti, diventano bianchi precocemente,  biondi o rossi. I denti sono regolari e giallognoli. Gli occhi sono acuti, penetranti, verdi oppure grigi. L'’appetito, la sete e la sudorazione sono eccessivi. Il sonno è moderato.

Atteggiamento psicologico: ego molto sviluppato e volontà tenace, il carattere è  irascibile. E' polemico e si oppone a tutto ciò che è istituzionalizzato. L'’intelligenza è ben sviluppata. E' una persona indipendente sia nella vita sociale sia nel lavoro. I sogni sono violenti, di guerra e il temperamento emotivo è aggressivo, avido, geloso.

Tendenza alle malattie: stati febbrili, infezioni e infiammazioni, disturbi del fegato e dell’apparato digerente.


Kapha

L'’individuo con questa prevalenza è naturalmente sobrio e sempre corretto nel proprio comportamento.

Aspetto fisico: la struttura corporea è massiccia, corpo solido e ben costruito, torace ampio e fronte spaziosa. Generalmente sono in sovrappeso, pelle untuosa, fresca e pallida. I capelli sono grossi, untuosi e ondulati, i denti sono regolari, forti e sani. Gli occhi sono grandi, generalmente di colore blu. Il sonno è generalmente pesante.

Atteggiamento psicologico: di temperamento sentimentale, è un individuo tendenzialmente pigro ed ama

dormire molto. Industrioso e umile, è lento nel finire il proprio lavoro poiché si disperde spesso in sogni e fantasie. Sogna acqua, mari e fiumi, il temperamento emotivo e la mente sono calmi e tranquilli. 

Tendenza alle malattie: influenza, raffreddori, in generale tutte le malattie con eccesso di muco, disordini bronchiali, ritenzione di liquidi e obesità.

 

 

MASSAGGIO

Il massaggio può essere fatto con le dita, con le mani complete e addirittura con i piedi. In funzione alla costituzione si useranno gradi diversi di pressione. Un buon massaggio è salutare perché toglie la fatica, dona tono muscolare, flessibilità alle articolazioni, migliora la circolazione sanguigna di differenti organi e della pelle, elimina i prodotti di rifiuto tramite la pelle, previene la vecchiaia e aumenta la longevità. Il massaggio ayurvedico é definito il massaggio della bellezza e della giovinezza poiché nutre e idrata il corpo mantenendolo forte e tonificato.

 

Abhyangam- massaggio con olio -

La caratterista del massaggio ayurvedico, a parte i tipi diversi di massaggio, é fatto partendo dalla costituzione del soggetto, pertanto per questo tipo di massaggio è indispensabile un olio diverso per una costituzione e un'altra. L'’olio deve essere massaggiato su tutto il corpo, compresi mani e piedi. Il massaggio regolare con olio elimina l'’eccesso di grasso dalla pelle, la rende luminosa, soffice e morbida proteggendola dalle malattie dermatologiche. Il tipo di olio usato per Vata è quello di sesamo, per Pitta l'’olio di cocco e per Kapha l’olio di senape.


Pindasweda - massaggio con pacchetti di erbe

Pindasweda significa “aiutare il corpo a sudare e traspirare”. I potali usati in questo tipo di massaggio, sono sacchettini di cotone riempiti di erbe, oli essenziali e spezie, che una volta scaldati e strofinati sul corpo riducono il gonfiore, sciolgono le tossine nei tessuti e nelle articolazioni. Il corpo si rilassa,  la muscolatura rilascia le tensioni e grazie al peeling profondo fatto dai potali, la pelle migliora il suo aspetto.

 

Massaggio dei punti marma

In numero di 107, i punti Marma sono importanti punti di pressione sul corpo, analoghi ai punti di agopuntura della Medicina Tradizionale Cinese. La conoscenza di questi punti anatomici veniva applicata anche nel combattimento, sia per l'attacco che per la difesa. Un punto Marma è definito la sede anatomica, dove carne, vene, arterie, tendini, ossa e muscoli si incontrano. Con lo sviluppo della tecnica del massaggio, i punti Marma vengono usati per stimolare gli organi interni e i sistemi del corpo.

 

Shirodhara

Tradotto dal sanscrito, la parola shirodhara significa sgocciolamento, flusso. Questo é un trattamento molto importante nella tradizione Ayurvedica indicato per la cura dei disturbi inerenti la testa quali emicrania e cefalea, problemi di natura nervosa e mentale: stress, tensioni mentali e insonnia, problemi legati agli occhi, al naso e alla gola. Non é un massaggio, ma é altrettanto benefico e utile. Dopo il massaggio è il suo complemento, ideale nei casi in cui il soggetto trattato abbia i problemi sopra citati. Lo shirodhara consiste nel lasciare fluire, con un rivolo costante, l'’olio tiepido prescelto, sulla fronte al centro delle sopracciglia.


Site Map | Cookies Policy